Sfogliando tra le pagine del Forno

lunedì 16 gennaio 2012

Per i Non Golosi: Crostata Amara

Vi capita mai quell'unico amico, parente o conoscente che assaggiando un vostro dessert vi dica: Troppo dolce!
Oppure che nemmeno arrivino ad assaggiarlo perchè non amano i dolci.
Ottimo, i gusti sono gusti e vanno rispettati, però perchè non cercare di accontentare gli incontentabili?
Era una sfida che mi ero prefissata e lo spunto me lo ha dato il mio papà.
Lui li ama i dolci, però la sua cioccolata preferita è quella fondente, senza troppo zucchero ad alterare il gusto del cacao, e adora la marmellata di arance, che dona quel lieve retrogusto amaro.
Un connubio perfetto arance e cacao. La lampadina si è accesa.
Approfittando della mia marmellata di agrumi, realizzata con i mandarini e i limoni dei miei suoceri, insieme a delle belle arance bio, ho creato questa sorta di pasta frolla al cacao.
Non è dolce e la marmellata invece ha la fragranza dei mandarini e quel lieve amaro donato dalle arance, un contrasto piacevole. Poi mi sono divertita ad usare gli avanzi di pasta per una piccola decorazione con foglie di frolla al cacao.
Che dite sfida vinta?

Ingredienti per la Frolla:

200 g di Farina 00
50 g di Cacao Amaro
1 Uovo
115 g di Burro non salato
1 cucchiaio 1/2 di Zucchero a velo vanigliato

Marmellata di Agrumi:


2 Arance Bio
4 Mandarini Bio
Succo di Mezzo Limone
400 g di Zucchero










Ricetta:

Iniziamo con la marmellata di Agrumi. Una volta lavati e asciugati gli agrumi tagliateli completamente, conservando buccia, albedo, togliendo solo i semi. La buccia va tagliata sottile. Spremete mezzo limone per ricavarne il succo. Prendete una casseruola e ponete al su interno gli agrumi, il succo di limone e lo zucchero.
Mantenendo la fiamma bassa cuocete fino a rendere morbida la frutta. Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare  e rassodare per almeno due ore. Poi riportatelo sulla fiamma media fino a bollore, cinque minuti e potete spegnere.
Riporre tutto in un vasetto ben sterilizzato, il procedimento lo trovate nella ricetta del Chutney.
Per la frolla setacciate insieme farina, cacao e zucchero ponendo il tutto in una ciotola capiente. Tagliate il burro freddo a cubetti, e impastarlo con il composto di farina, creando come tante briciole.
Fate un buco al centro del composto per versare dentro l'uovo e due cucchiai di acqua fredda. Impastate velocemente, senza maneggiare troppo la pasta, fino a formare una palla soda, da rivestire con la pellicola  e far riposare 30 minuti in frigo.
Intanto accendete il forno a 180°. Ponete sulla griglia una teglia.
Una volta ben rassodata stendete la pasta il più sottile possibile e foderare la tortiera da crostata, precedentemente imburrata e infarinata. Versate la marmellata e se vi avanza della pasta usatela per creare piccole decorazioni a vostro piacimento.
Ponete la crostata nel forno e cuocete per 40 minuti, a metà cottura coprite la parte alta con un foglio di alluminio per non far bruciare la marmellata.
Una volta cotta lasciatela raffreddare prima di servirla, magari con un buon Thè, io suggerisco nulla di fruttato, aromatizzato alla Rosa, che si abbina bene agli agrumi.




Il vassoio che si vede sotto l'ultima foto è il dono di due amici che lo han decorato con il Decoupage, un graditissimo dono dello Yule ormai passato.



I Consigli del Forno:
Quando impastate la frolla cercate di mantenere le mani fredde. Lo so, è inverno, non è piacevole metterle sotto l'acqua, ma è un buon modo per non far surriscaldare troppo il burro, e quando la stendete, per non usare ancora farina, ponete il panetto di pasta tra due fogli di carta da forno. Il composto rimarrà integro, senza ulteriori aggiunte che ne possono alterare  la riuscita.


24 commenti:

  1. Beh , spiegami tu come si fa a non essere golosi di fronte ad una crostata simile...arancia e cioccolato sono una di quelle coppie che stanno bene da qui all'eternità. Personalmente io rendo sempre a mettere non tanto zucchero nelle frollerebbe il ripieno in genere e' quello che determina la dolcezza della torta, ma lo zucchero e' anche l'elemento che conferisce la croccantezza alla frolla quindi bisogna essere come sempre equilibrati. Il tuo tentativo e' riuscito divinamente...alla faccia di chi non ama i dolci! Ti abbraccio, Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Patty.
      Speriamo che chi ha sempre da lamentarsi gradisca!

      Elimina
  2. Ho la stessa identica situazione a casa, mio padre non è assolutamente goloso... però arancia e cioccolato è uno degli abbinamenti più buoni e di sicuro successo che io conosca:-)) La segno, lo conquisterò anch'io con questo spledore di crostata... un abbraccio e buonissima giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!
      fammi sapere come ti viene!

      Elimina
  3. Più che vinta! Stravinta!!!
    Da me per fortuna amano tutti il dolce... ma secondo me gradirebbero anche la tua crostata "amara".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ti dirò il mio compagno ne va matto, e lui ama anche le cose molto dolci!

      Elimina
  4. Più che il troppo dolce ( nei miei dolci riduco spesso le dosi a volte eccessive sia di zucchero che di burro)mi da fastidio il troppo salato di certi salumi et similia.
    Per quanto pasticci volentieri in cucina una forma di pigrizia mi assale per quanto riguarda
    la preparazione della marmellata di agrumi..confesso che è l'unica che acquisti..
    Ma...la tua ricetta e relativa crostata mi tentano moltissimo e viste le quantità degli agrumi usati posso lanciarmi nella preparazione della marmellata...
    Poi ti faccio sapere!!
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il troppo salato copre il gusto e i sapori, anche io lo tollero poco.
      Aspetto tue nuove sulla crostata!

      Elimina
  5. un aspetto mondiale una fettinaaaaaa

    RispondiElimina
  6. Ti ho trovato dalla mia amica dolcitentazioni. Io e mia figlia siamo golosissime. Ti seguo subito. In Sicilia abbiamo tantissime arance quindi questa ricetta e' molto utile. Ciao!

    RispondiElimina
  7. Il troppo dolce non lo preferisco, direi che questa crostata è indicata per i miei gusti!Ciao

    RispondiElimina
  8. Ma io lo trovo perfetto! Bravissima

    RispondiElimina
  9. Io la trovo perfetta per tutti....per i golosi e non....e poi l'abbinamento del cioccolato con il cacao è perfetto...bacini

    RispondiElimina
  10. ...Dimenticavo di dirti che mi sono unita tra i tuoi sostenitori.....se non l'hai già fatto passa a trovarmi e fai altrettanto anche tu...stefy

    RispondiElimina
  11. Già, di solito i non golosi vanno su torte all'arancia o al limone, questa crostata sembra deliziosa!

    RispondiElimina
  12. Fantastica, una ricetta da provare prestissimo per il compleanno del mio papi, che è diabetico! Basta sostituire con un po' di fruttosio lo zucchero della confettura et voilà! Grazie per l'ottimo spunto.

    RispondiElimina
  13. Io non amo i dolci troppo dolci mentre la marmellata di arance è la mia preferita in assoluto quindi sfida vinta al 110% ^__^ Baci, buona domenica

    RispondiElimina
  14. Avevi ragione!! Sembra buonissima ed è anche molto bella da presentare!

    RispondiElimina
  15. io anche non amo i dolci dolci , tipo quelli americani per intenderci faccio sempre delle variazioni. questa tua crostata quindi per me calza a pennello. :))

    RispondiElimina
  16. Sfida vintissima! Sai, leggendo questo post ho sorriso perché anche il mio papà amava il cioccolato fondente e avrebbe gradito sicuramente un dolce non troppo dolce come il tuo :-)

    RispondiElimina
  17. Grazie a tutte per essere passate!

    RispondiElimina
  18. ...io sono golosissima, eppure questo dolce fa proprio al caso mio *_*

    Tiziana

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti, critiche e quanto vi sentite di lasciare al vostro passaggio, anche un semplice saluto.